Top
Grand Canyon dove dormire

Il Grand Canyon è il secondo parco nazionale più visitato di tutti gli Stati Uniti. Sono più di 6 milioni i turisti che scelgono di visitarlo ogni anno e di questi, molti sono quelli che decidono di soggiornare nel parco o nelle immediate vicinanze. Soprattuto nel periodo di alta stagione (mesi estivi), i lodges all’interno del parco e gli hotel/motel situati nelle città limitrofi sono spesso sold out. Il consiglio è quello di prenotare con anticipo per trovare disponibilità e prezzi più convenienti.

È necessario passare una notte al Grand Canyon? Necessario forse no, ma altamente consigliato si. Ovviamente si tratta di una decisione molto soggettiva e la scelta è strettamente legata al vostro itinerario e a quello che volete vedere una volta arrivati al Grand Canyon. Le cose da fare sono tantissime e tra le attività imperdibili c’è sicuramente quella di osservare il tramonto da uno dei suggestivi punti panoramici.

Come ho scritto in questo articolo in cui vi spiego come organizzare la visita al Grand Canyon, il parco è suddiviso in tre versanti distanti tra loro: North Rim, West Rim e South Rim. In questo post vi parlerò solamente degli alloggi legati alla visita del South Rim perchè è proprio questo il versante che ho personalmente visitato a giugno 2018. Si tratta del Rim più famoso, più facilmente accessibile e con il maggior numero di attività, punti panoramici e offerte alberghiere.

Come vi anticipavo, il versante sud del Parco Nazionale del Grand Canyon ospita diverse strutture che permettono di pernottare al suo interno. Dormire nel parco è sicuramente un’esperienza molto suggestiva e non va tralasciato inoltre l’aspetto pratico. Dopo una giornata di escursioni e dopo aver ammirato lo spettacolo del tramonto, sarà sicuramente più comodo dormire all’interno del Grand Canyon Village piuttosto che mettersi in macchina per raggiungere la destinazione successiva.

Il Grand Canyon Village è un vero è proprio villaggio, il vero cuore del South Rim in cui troverete una serie di attrazioni e servizi: visitor center, hotel, ristoranti, navette gatuite (ve ne parlo qui), banca, lavanderia, negozio di souvenir, un market e molto altro ancora.

È importante sottolineare però che alcune strutture alberghiere all’interno del parco sono più costose di quelle che troverete nelle città limitrofi. È anche più difficile trovare disponibilità, ricordatevi di prenotare con largo anticipo.

Attenzione! All’interno del Village non è presente una pompa di benzina. Il benzinaio più vicino si trova a Tusayan, una piccola città a 11 km a sud del Grand Canyon sulla Arizona Highway 64.

grand-canyon-Village-Map
grandcanyonlodges.com

I lodges del Grand Canyon Village

All’interno del villaggio del South Rim sono presenti numerosi lodges di fasce di prezzo diverse. I lodges sono tutti serviti dalla linea blu delle navette gratuite, perfette per spostarsi nel parco e raggiungere i principali punti di interesse. Ecco qui la lista dei lodges:

I lodges storici

El Tovar Hotel:  Prezzi 2019 (camera standard 217-263$, deluxe 354$, suite 442-538$)

Questo è il lodges più antico ed elegante di tutto il parco. È stato aperto nel 1905, prima che il Grand Canyon venisse ufficilamente riconosciuto come parco nazionale nel 1919. Si tratta di un edificio storico (National Historic Landmark dal 1987) posizionato proprio sul bordo del South Rim. Dispone di 78 camere, molte di queste sono suite dotate anche di balcone. L’hotel ha inoltre un caratteristico ristorante dall’aspetto rustico ma elegante, aperto da colazione a cena (proprio qui cenò il Presidente Theodore Roosevelt durante la sua visita al Grand Canyon nel 1906). Provate a chiedere un tavolo con vista sul Grand Canyon e ricordatevi di prenotare per cena. Qui trovate tutti i menù per farvi un’idea dei costi e anche tutti i dettagli per le prenotazioni.

È possibile cenare a El Tovar Dining Room anche se non si è ospiti nell’hotel. Ricordate però che in questo caso potrete riservare con un massimo di 30 giorni di anticipo, 90 in caso soggiorniate nel lodge.

Bright Angel Lodge & Cabinsprezzi 2019 (Standard 110$, Cabin 140-217$, Suite 171-469$)

Anche il Bright Angel Lodge è un National Historic Landmark, ha aperto nel 1935 per offrire un’alternativa più economica a El Tovar. Caratteristico è il camino progettato utilizzando tutti gli strati di roccia del Grand Canyon, dai ciottoli del Colorado fino alle pietre degli strati superiori più giovani. Il lodge dispone di camere standard e di caratteristici cabins, bungalow privati in legno, alcuni con vista sul canyon.

Tutti gli altri lodges

Kachina Lodge:  (camera vista strada 225$, camera cista canyon 243$)

Si tratta di un edificio davvero poco caratteristico degli anni 60. Si trova proprio acconto al più suggestivo El Tovar e dispone di camere che affacciano su strada o sul Grand Canyon per soli 20$ in più. Il check in viene fatto presso il lodge El Tovar.

Thunderbird Lodge: (camera vista strada 225$, camera vista canyon 243$)

Questo lodge si trova in mezzo al Bright Angel e al Kachina, quindi proprio sul bordo del canyon. Anche in questo caso le camere hanno l’affaccio o sulla strada o sul canyon e i prezzi sono gli stessi del Kachina Lodge. Non è presente la lobby, per il check bisogna passare per il Bright Angel Lodge.

Maswick Lodge: (Camere South 112$, camere North 215$)

A differenza degli altri lodges, il Maswick non affaccia sul bordo del canyon. Si trova sempre all’interno del vilaggio ed è comodamente servito dalla linea blu delle navette gratuite. Immerso nella foresta di pini Ponderosa, il lodge offre 250 camere divise in South e North. Solo queste ultime hanno l’aria condizionata, le camere South sono invece più in stile motel e sono quindi più piccole e con meno comfort.

Yavapai Lodge: (Camere West 153$,camere East 190$)

Lo Yavapai si trova sempre nel Grand Canyon Village, ma non nell’Historic District come tutti gli altri lodge. È sempre servito dalla linea blu delle navette del parco ed è posizionato accanto al market. È presente un ristorante, un coffee shop e una taverna e il mercoledì l’hotel organizza la serata cinema. Si distingue per essere pet-friendly (solo le stanze West). Il lodge è infatti diviso in una parte più nuova detta Yavapay East, con camere dotate di aria condizionata e Yavapay West, dove è possibile soggiornare con il proprio pet per 25$ al giorno.

Dove dormire fuori dal parco

Prima di parlarvi della città di Tusayan è oppurtuno fare una premessa. Se avete intenzione di passare una notte al Grand Canyon e per qualche movito (costi, disponibilità esaurita, etc.) non soggiornerete all’interno del parco, è bene che sappiate a che distanza si trovano le città più vicine. Rischiereste altrimenti di dover passare molto tempo in macchina dopo una giornata di escursioni per raggiungere il vostro hotel, per poi dover magari ripercorrere gli stessi km il giorno dopo per tornare nuovamente al Grand Canyon o spostarvi verso la tappa successiva.

  • Le città più vicine all’ingresso sud del South Rim, tutte lungo la Arizona Highway 64:

Tusayan (11 km), Valle (50 km), Red Lake (69 km), Williams (100 km), Flagstaff (130 km).

  • Ecco invece le città più vicine all’ingresso est di Desert View:

Cameron (48 km), Tuba City (85 km).

Considerate che ovviamente le distanze raddoppieranno nel caso in cui dobbiate fare avanti e indietro dal vostro hotel. Ne vale la pena? Secondo me assolutamente no. Le distanze che si coprono in un on the road negli Stati Uniti sono già molto importanti. Se in più facciamo delle scelte sbagliate per l’alloggio, allora il rischio è quello di passare davvero troppo tempo in auto.

I vantaggi di dormire a Tusayan

A questo link trovate la lista degli alloggi disponibili a Tusayan.

Come avrete capito dal confronto con le altre città, Tusayan è la scelta giusta per passare una notte fuori dal Grand Canyon (South Rim). Qui troverete il giusto compromesso prezzo-distanza, sempre considerando che più vi sposterete e più economico sarà l’alloggio. Tusayan è infatti la città perfetta per passare una o più notti e raggiungere comodamente il parco sfruttando il servizio delle navette gratuite o la vostra auto. Il piccolo centro di Tusayan, vista la breve distanza dal Grand Canyon, è infatti servita dalla Purple Line delle navette.

La purple line è l’unica linea esterna del parco, attiva solamente dal 1 marzo al 30 settembre, studiata proprio per collegare la città di Tusayan con il Grand Canyon e permettervi di evitare le lunghe code all’ingresso sud. Alloggiando a Tusayan potrete lasciare la vostra auto direttamente nel parcheggio dell’hotel e raggiungere il parco con la navetta evitando le lunghe code nei mesi di alta stagione. Potete verificare lo stato del traffico direttamente da una webcam cliccando sul sito ufficiale. Saprete così se sarà più opportuno prendere la navetta o raggiungere il parco in auto.

Attenzione però! Potrete salire sulla Purpe Line da Tusayan solo se già in possesso del biglietto di ingresso o della tessera dei parchi. Sappiate che potete acquistare il biglietto ma non la tessera America The beautiful presso il cinema Imax. Sul sito del parco è scritto erroneamente che è possibile comprare qui anche il pass annuale ma ho verificato di persona che qui si vendono solo biglietti singoli.

Proprio accanto a Tusayan si trovano inoltre le due compagnie che organizzano i voli in elicottero sul Grand Canyon: Papillon e Maverick.

Dormire sul fondo del Canyon: Phantom Ranch

Questa estate dopo aver osservato un indimenticabile tramonto sul Grand Canyon, ho voluto affacciarmi da uno dei suoi viewpoint una volta calata la notte. Era completamente buio ma ad un certo punto, nella calma e nel silenzio più totale, ho intravisto delle luci sul fondo del canyon e ho provato un’emozione indescrivile: stavo guardando il Phantom Ranch. Quei piccoli puntini luminosi riuscivano ad essere così suggestivi tanto da farmi capire che se dall’alto il Grand Canyon toglie il fiato, poterlo vivere nel suo cuore più profondo deve essere un’esperienza di rara poesia e fortuna.

Fortuna è proprio la parola adatta perché se vorrete dormire al Phantom Ranch, ve ne servirà tanta. Per poter passare la notte sul fondo del Grand Canyon bisogna infatti seguire un particolare sistema di prenotazione online che richiede la registrazione a una lotteria. Le richieste possono essere inoltrare non prima di 15 mesi dalla data che avrete scelto e poi non vi resterà che aspettare e sperare di essere selezionati.

Considerate inoltre che raggiungere il Phantom Ranch non è proprio semplicissimo. La struttura si trova infatti sul fondo del canyon, a nord del Colorado e si raggiunge con una camminata di circa 7.3 miglia (più di 11 km solo andata) seguendo il North Kailbab Trail. Questo percorso parte dallo Yaki Point lungo la Desert View Drive ed è percorribile anche se non si sceglie di dormire al Phantom Ranch, si può fare anche a dorso di mulo. Molti hikers percorrono questo trail in giornata, sebbene sia altamenete sconsigliato dai ranger del parco. Se il percoso di andata è più semplice perché in discesa, la salita al ritorno e più di 22 km totali rendono questo trail adatto ai più esperti.

post a comment